Menu Chiudi

SEMI AUTOFIORENTI

Semi cannabis autofiorenti femminizzatii , che fioriscono in maniera automatica (indipendentemente dalle ore di luce ricevute ogni giorno) e completano l'intero ciclo dalle 8 settimane alle 11 settimane , per passare da germoglio a cima matura. In Natura la pianta di cannabis è una pianta a fotoperiodo corto, che inizia la fioritura quando le giornate si accorciano. Nelle Coltivazioni indoor, una volta che le piante hanno raggiunto la dimensione desiderata, il coltivatore cambia il timer da 18 ore di luce a 12 ore di luce al giorno, provocando la fioritura. In outdoor, nell’emisfero nord, la luce naturale provocherà la fioritura approssimativamente al principio di agosto. 

Semi Autofiorenti CBD

Coltivare semi autofiorenti vantaggi

Prima dell’inizio dell’era degli autofiorenti, l’unico modo di ottenere un racconto in outdoor durante l’estate era di coprire ciascuna pianta ogni giorno in modo che non ricevesse più di 12 ore al giorno di esposizione alla luce. Questo comportava una grande quantità di lavoro così molti coltivatori ci hanno rinunciato.

Semi Autofiorenti THC

Raccolto produttivo cannabis autofiorente

La maggior parte delle varietà richiede un minimo di quasi tre mesi per un ciclo completo. I semi autofiorenti femminizzati indoor offrono al coltivatore nuove eccitanti possibilità. La prima, di ottenere il prodotto finito entro solo due mesi in indoor o outdoor. Un’altra fantastica possibilità per i coltivatori outdoor è quella di ottenere raccolti multipli in un anno di calendario: dalla primavera all’autunno è possibile ottenere anche quattro raccolti outdoor, in aree a clima temperato come quelle del Mediterraneo. In molti luoghi del pianeta, dove la temperatura non scende mai sotto i 18-20°, è possibile coltivare autofiorenti tutto l’anno. In Definitiva utilizzando semi autofiorenti marijuana in ambiente outdoor possiamo ottenere ottimi risultati con 1/3 del lavoro necessario alle piante fotoperiodiche.