Menu Chiudi

Come Trimmare le tue piante di canapa per ottenere delle ottime gemme

foglie trinciatura cannabis

Dopo mesi di attenzione e duri  sforzi nel tuo giardino per le nostre amate piante di Canapa  è finalmente giunto il momento della raccolta . Molte persone (con ottime ragioni ) temono il processo di taglio delle infiorescenze dai germogli  (processo noto anche come “manicurare” ), 

manicure infiorescenze canapa

ma fortunatamente ci sono modi per renderlo più piacevole ed efficiente. Conoscere le basi prima di prendere un paio di cesoie ti aiuterà ad assicurarti che finirai con cime perfettamente curate con un altissimo livello qualitativo e di conseguenza apprezzamento del mercato . 

 

 

 

Perché effettuare il processo di trimmatura alle tue cime di canapa ?

Il Taglio e la Trimmatura delle nostre cime di canapa  a diversi scopi principali. Dal punto di vista estetico, una cima ben pulita ha un aspetto decisamente migliore. La cannabis che è stata tagliata assume un aspetto più compatto e uniforme . Il fogliame in eccesso è un pugno nell’occhio già una leggera pulizia  spesso si traduce  in un prodotto finale molto più visivamente piacevole. tagliare cime canapa a mano

Inoltre, le foglie  tendono a contenere una minore concentrazione di  tricomi e terpeni abbassando il livello qualitativo del prodotto . La rimozione di queste foglie sporgenti espone parti delle cime molto più ricche di principio attivo , inoltre poiché le foglie sono più spesse e più dure per allontanare l’umidità. Durante la fase di essiccazione e conciatura  , i boccioli tagliati tendono a lasciare un contenuto di umidità più uniforme, in questo modo possiamo riuscire ad avere una conciatura uniforme nel intero contenitore e riuscire a preservare in maniera ottimale tutti i terpeni .

 

Quando iniziare a trimmare le nostre amate piantine ?

Semplice anche se molto trascurato anche dai coltivatori esperti , il taglio dovrebbe iniziare diversi giorni prima del raccolto, quando le foglie  più grandi iniziano a perdere colore e quindi  vengono rimosse. I coltivatori spesso tagliano via le foglie dei ventagli inferiori  nelle  prime settimane precedenti il raccolto, poiché e proprio in quel momento che  inizia la senescenza, una fase del ciclo vegetale dove le foglie  più grandi iniziano ad appassire con l’età. È sicuro iniziare a rimuovere il fogliame morente nei giorni precedenti la raccolta, oppure puoi fare un ulteriore passo avanti i e rimuovere tutte le foglie dei ventagli inferiori durante questo periodo di tempo.

 

Tecniche di taglio

Tagliare il raccolto è inevitabile, ma ci sono alcuni metodi diversi che è possibile adottare per portare a termine il lavoro ,di seguito esponiamo alcuni dei metodi più comuni .

cima cannabis raccolto pronto

Canapa  Trimmata a mano contro Canapa  tagliata a macchina. 

Se hai una coltivazione su larga scala, potresti aver pensato di investire in macchine industriali da trimmatura . Non solo sono molto  costosi, ma hanno un serie di problemi con la manutenzione; di conseguenza, non hanno sostituito la rifilatura manuale nella produzione delle infiorescenze di ottima qualità . La forma e la densità dei fiori sono uniche per ogni pianta e variano da gemma alla gemma.  Le macchine standardizzano questa struttura variabile, con il risultato di tricomi danneggiati e boccioli rasati.

Pagare del personale per tagliare la cannabis potrebbe essere costoso, ma ne vale la pena se ti interessa trasformare le tue piante in un prodotto finale di qualità. (Naturalmente, se hai una piccola crescita, dovresti essere in grado di gestire il taglio da solo.)

Taglio bagnato contro asciutto.

Ci sono due finestre temporali in cui la trimmatura può avere luogo. Il primo è il giorno del raccolto, quando la pianta è ancora viva e verde . Questo metodo è comunemente chiamato “wet trimming” ed è probabilmente il metodo  preferito per diversi motivi.

  • Taglio Umido 

In primo luogo, il taglio umido consente di avere  l’accesso a tutti i  tuoi boccioli, per così dire. Le foglie grandi si estenderanno verso l’esterno a causa del loro contenuto di umidità in eccesso, rendendo la loro rimozione un processo molto più facile e veloce . In  molti sostengono che il taglio a umido si tradurrà in un prodotto finale più compatto  ed esteticamente gradevole, anche se questo è discutibile. La rasatura bagnata produrrà quasi sempre un processo di essiccazione  più veloce, perché il fogliame in più tende a manterrà l’umidità all’interno delle cime più a lungo.

  • Taglio Secco

Il taglio a secco, d’altra parte, si verifica dopo che le piante hanno avuto il tempo di assorbire parte della loro umidità. Se lasciato in un ambiente leggero, umido e a temperatura controllata per 4-10 giorni (fino a due settimane in alcuni casi), i germogli non curati perderanno la loro umidità più lentamente. Ciò può avvantaggiare i coltivatori che vivono in climi molto più secchi, poiché offre più tempo per le gemme. Spesso nei climi secchi, i boccioli si asciugano a un ritmo più rapido, dando luogo a un germoglio in modo disomogeneo in cui l’esterno è molto secco, lasciando l’interno non asciugato e umido.

Molti preferiscono anche il taglio a secco perché il processo tende ad essere meno appiccicoso e più facile sulle vostre cesoie. Il taglio a umido può trasformare un paio di forbici perfettamente pulite in un rifugio di resina e kief  in tempi rapidi, spesso causando più pause di pulizia prima che la rifilatura possa riprendere. Alla fine  entrambi i metodi funzionano bene e la tua situazione individuale dovrebbe determinare quale percorso intraprendere.

 

 

Lascia un commento

VERIFICA LA TUA ETA

Cliccando Si dichiari di essere maggiore di 18 anni ed usare i prodotti venduti su questo sito secondo quanto stabilito dalle norme legali in vigore nel tuo Paese.