Menu Chiudi

COME FARE TALEE DI CANNABIS

radicazione clone cannabis

 

Sapete che è possibile clonare le piante di cannabis? Sembra una sorta di esperimento di scienziato pazzo di fantascienza, ma ci sono dei benefici nel clonare cannabis una pianta contro la crescita da un seme, e la clonazione delle piante tramite talee di cannabis è più facile di quanto si pensi.

Che cos’è la clonazione e perché vorresti clonare una pianta di cannabis?

Ci sono due strade da seguire per allevare piante di cannabis. La prima è attraverso la riproduzione sessuale, dove si insemina una pianta maschile con una femmina attraverso l’impollinazione per creare semi . Questi semi possono quindi essere piantati per creare ibridi genetici delle due piante madri.

clonare-piante-cannabis-vaso

Il secondo metodo è attraverso la clonazione di cannabis , altrimenti nota come riproduzione asessuata. I cloni sono delle talee radicate che sono geneticamente identiche alla pianta da cui sono state prelevate. Ci sono molti benefici alla clonazione che contribuiscono alla sua popolarità tra i coltivatori sia commerciali che domestici. Se eseguito correttamente, non solo la clonazione della cannabis può essere economicamente vantaggiosa, ma ha anche il potenziale per offrire al tuo giardino un nuovo livello di stabilità nel valori di principio attivo ed un uniformità del raccolto. 

Attraverso la clonazione, puoi creare un nuovo raccolto con repliche esatte delle tue piante migliori. Poiché la genetica è identica, stai ottenendo una pianta con le stesse caratteristiche, quindi se ti capita di incontrare uno strain che  ti piace davvero molto, potresti voler clonare la pianta da cui proviene così puoi produrre più boccioli con le stesse caratteristiche  . Prendi in considerazione la possibilità di prendere cloni dal tuo orto se stai cercando di selezionare e replicare piante con caratteristiche desiderabili come aroma, profilo cannabinoide , resa, tempo di crescita, livelli di Principio Attivo (CBD oppure THC)

Non solo la clonazione ti fa risparmiare tempo e denaro non dovendo far scoppiare nuovi semi, ma stai anche garantendo che il tuo raccolto sia geneticamente indistinguibile. Inoltre, la clonazione è la risposta all’autosufficienza . Date le giuste condizioni, potresti perpetuare un fenotipo per tutti i raccolti che desideri, senza dover iniziare nuovi semi.

Clonazione di cannabis in modo amatoriale

Iniziare con la clonazione nel tuo orticello è relativamente semplice e richiede solo alcuni elementi chiave:

  • Un bisturi per tagliare le talee (cerca di non usare le forbici quando prendi le talee perché tendono a schiacciare i rami, rendendo molto più difficile la radicazione)
  • Un po ‘d’acqua
  • Un mezzo di radicazione
  • Un ormone radicante

Quando si selezionano le madri da clonare, cercare piante che siano sane, robuste e circa due mesi nel ciclo vegetativo. Se non puoi o non vuoi aspettare, dagli almeno tre settimane prima di fare il primo taglio – a questo punto della fase di crescita di una pianta, le tue nuove talee avranno maggiori possibilità di radicamento.

Preparare la pianta madre per il taglio richiederà alcuni passaggi:

  • Assicurati di non concimare in nessun modo la pianta nei giorni che precedono la presa delle talee. Ciò consentirà all’azoto di uscire dalle foglie della pianta. Quando prendi le talee, un eccesso di azoto nelle foglie e nei gambi ingannerà i tuoi cloni nel tentativo di far crescere la vegetazione invece di deviare l’energia verso il radicamento.
  • Lavora in un ambiente sterile. Fai tutto il possibile per avere strumenti da lavoro sterilizzati per la lavorare sia le piante madri sia le nuove talee.
  • Cerca rami più bassi che siano robusti e sani. Se stai trapiantando in lana di roccia, abbina lo stelo con il buco radicale dei tuoi cubetti per ottenere una vestibilità corretta. Altrimenti, cerca di fare tagli tra 8-10 pollici con diversi nodi presenti.
  • Taglia il più vicino possibile allo stelo principale con il tuo rasoio con un angolo di 45 gradi rispetto al ramo. Ciò aumenterà la superficie dello spazio radicante, promuovendo una crescita più rapida.
  • Posizionare immediatamente la talea  appena taglia nell’acqua per evitare la formazione di bolle d’aria nello stelo. Le bolle impediranno all’acqua di circolare nello stelo e possono uccidere un nuovo clone. Molti coltivatori scelgono di eseguire ulteriori incisioni nella radice prima di questo passaggio, sostenendo che ciò contribuisce ad aumentare il potenziale di radicazione. Prendi questo tempo per farlo prima di trasferire le talee all’acqua.

Dopo aver preso diverse talee e averle trasferite in acqua, è il momento di sistemare le foglie per aiutare a sostenere la fotosintesi corretta e creare un ambiente più sanitario per il radicamento che si verificherà . Aggancia le foglie a circa metà del gambo usando le forbici. Puoi anche abbattere le foglie inutili verso il basso in modo da non avere nessuna delle tue foglie che tocca il substrato in crescita. In questo modo non solo avrai aiuto i tuoi cloni con l’assorbimento di sostanze nutritive e acqua, ma questo impedirà alle foglie di toccarsi a vicenda.

clonare talee cannabis radicazione

A questo punto, potresti voler immergere i tuoi steli freschi in un ormone radicante. Gelatine di radice, polveri e altri ormoni possono fornire ulteriore supporto per promuovere una crescita sana. Esiste una varietà sul mercato e molti di questi funzionano molto bene. Dopo una veloce immersione in alcuni ormoni, trasferisci i tuoi cloni sul terreno di coltura finale.

Scelta di un mezzo di root (radicante)

Quando si tratta di radicazione delle talee di cannabis , ci sono tre scuole di pensiero predominanti:

  1. Usa cubetti di lana di roccia o un equivalente non terreno. Rockwell offre un ottimo ambiente per il rooting (radicazione) dei cloni grazie al suo fantastico flusso d’aria insieme alla ritenzione di umidità.
  2. Direttamente  il tuo clone nel terreno. Quando usi il terreno, non sceglierne uno con un’abbondanza di sostanze nutritive e assicurati di non allagare oppure scavare il terreno quando cerchi di radicare i tuoi cloni.
  3. Radica nell’acqua. La clonazione dell’acqua non richiede l’uso di ormoni o mezzi di radicazione. Basta lasciare il taglio nell’acqua e tenerlo lì fino a quando le radici e la nuova crescita iniziano a svilupparsi.

Ognuna di queste scuole di pensiero ha i suoi pro e contro. Sperimenta per vedere quale metodo funziona meglio per il tuo ambiente di coltivazione. Indipendentemente da ciò, assicurati che i tuoi nuovi cloni ottengano molta umidità e luce, preferibilmente 18 ore.

Per aggirare gran parte del lavoro associato all’alimentazione e alla cura dei cloni, molti scelgono di optare per gli auto-cloner. Queste unità automatizzate eliminano gran parte del lavoro fornendo costantemente acqua, ossigeno e luce ai tuoi cloni. Il rovescio della medaglia è che possono essere  molto costosi.

Trapiantare le tue Talee Radicate

Saprai quando le tue radici saranno pronte per essere trapiantate quando inizi a vedere una nuova crescita vegetativa sui tuoi cloni. A questo punto, potrebbe essere necessario prendere in considerazione il trapianto dei tuoi cloni in contenitori più grandi. Questo processo richiederà la stessa cura e igiene che consisteva nella clonazione, in quanto non si desidera ulteriormente agitare una pianta in uno shock da trapianto. Lo shock da trapianto è comune durante la clonazione, quindi assicurati di avere il tempo di rimanere in salute e di non sovraccaricare le tue piante durante il processo.radicazione clone cannabis

Facilitare un reggimento di clonazione di cannabis  di successo può fare miracoli per voi giardino di cannabis risparmiando tempo e denaro e garantendo un raccolto consistente. Non hai bisogno di molto per iniziare, e se fatto correttamente, puoi garantire un raccolto perpetuo indefinito che produrrà le piante più desiderabili per te tutto l’anno.

Come e Quando Trapiantare le Piantine di Cannabis

Lascia un commento

VERIFICA LA TUA ETA

Cliccando Si dichiari di essere maggiore di 18 anni ed usare i prodotti venduti su questo sito secondo quanto stabilito dalle norme legali in vigore nel tuo Paese.